Ecco spuntare tra le cassette un caldo frutto: il caco!

Sembra un dono della natura per allietare con colore e forme questo mese un po’ malinconico.

La città si spoglia lentamente dei colori autunnali, ma su alcune piante spiccano le palle accese dei frutti a sciogliere freddo e nebbia; hanno un effetto decorativo unico.

Simbolo dell’autunno, l’albero del cachi o Albero della Pace, ma anche Mela d’Oriente o Albero delle Sette Virtù, ha una tradizione antichissima, una storia di duemila anni! La sua coltivazione  è stata avviata in Cina, si è diffusa in Estremo Oriente, dalla Corea al Giappone, e poi è giunta in Occidente con il nome di Cibo degli Dei.

E’ proprio ornamentale questo frutto dalle mille sfumature,  fa venir voglia di inserirlo in una composizione floreale innovativa e glamour.
Combinando pochi  elementi e giocando con le tonalità realizzerò una creazione ad hoc. Rifinirò il tutto con un delicato nastro dello stesso colore. Che calore darà alla tavola o ad un angolo della casa!

E mentre lo osserverò soddisfatta mi gusterò un bel caco ragno, il migliore! Alla fine romperò tra i denti il seme per vedere quale forma di posata ci troverò. Sono proprio curiosa!!

 

Ogni mese un frutto: il caco, ben augurante e goloso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *